Temporary Manager · Export Manager · Controllo di gestione

Sapersi assegnare gli obiettivi col coaching

Raggiungere degli obiettivi prefissati è una delle sfide che la vita ci impone sia a livello lavorativo che personale.

Gli obiettivi non sono altro che la realizzazione e la concretizzazione dei propri desideri.

Ma non è così facile definire un obiettivo in modo chiaro perché non sempre si hanno idee chiare su cosa si vuole, di solito si sa che cosa non si vuole.

Con il coaching il cliente non viene convinto a raggiungere un obiettivo ma viene aiutato a fare chiarezza dentro di se e stabilire, con consapevolezza e precisione, quali sono gli obiettivi che vuole realmente raggiungere. Verranno valutati gli ostacoli che potranno presentarsi, i propri punti di forza, le esperienze passate da cui attingere. Il cliente arriverà così ad avere una visione chiara, troverà l’energia necessaria e la motivazione per arrivare al compimento e pianificherà delle azioni che insieme formeranno così il piano di azione, azioni che verranno continuamente monitorate ed eventualmente adattate.

Insomma il coaching mira a dare una risposta a queste 3 domande:

  1. Cosa vuoi raggiungere?

  2. Quanto lo vuoi e quali sono gli ostacoli che si possono incontrare e superare?

  3. Quali azioni attui per raggiungerlo?

La premessa fondamentale del coaching è che ognuno di noi è già capace di raggiungere i propri obiettivi.

Il fatto che gli obiettivi che il cliente si prefigge di conquistare siano da lui liberamente scelti, individuati e determinati è alla base di un percorso di coaching efficace.

In questo modo si attiva un vero e proprio processo di autodeterminazione ed auto responsabilizzazione che potenzia le capacità di raggiungere lo scopo prefissato.

Il coaching mette al centro del percorso la persona ed il suo obiettivo e la aiuta a trovare la sua strada per raggiungere il suo successo e la sua soddisfazione  

 


Vai all'archivio