Temporary Manager · Export Manager · Controllo di gestione

I tuoi dipendenti sono nel ruolo giusto? Scoprilo col coaching.

Ti sei mai chiesto se i tuoi collaboratori sono le persone giuste nel ruolo giusto o potrebbero ottenere performance più elevate se collocate in un altro ruolo o in un altro settore? Oppure se la persona che hai designato per un particolare ruolo di responsabilità lo voglia accettare oppure sia realmente in grado di sostenerlo? O se sono presenti in loro capacità rimaste ancora inespresse?

Il metodo del coaching ti aiuta a dare una risposta a queste domande.

Il coach aiuta il collaboratore a prendere piena consapevolezza di se stesso come individuo e professionista, allenare e utilizzare le potenzialità che lo caratterizzano per raggiungere gli obiettivi e l’eccellenza sia a livello personale che professionale sulla base di piani d’azione da lui decisi.

I vantaggi per i collaboratori e di conseguenza per l’azienda sono rappresentati da:

  • in primis dal miglioramento della performance e della produttività: tramite il coaching emerge il meglio dagli individui e dal team
  • crescita personale
  • miglioramento dell’apprendimento
  • miglioramento delle relazioni interpersonali: il fatto di porre delle domanda ad una persona attribuisce valore alla persona stessa e alla risposta
  • miglioramento della qualità della vita dei collaboratori
  • più tempo per i manager: il coaching fa si che i dipendenti si assumano le responsabilità e, di conseguenza, il manager non ha bisogno di affiancarli in ogni momento per controllarli, quindi è libero di occuparsi di mansioni importanti cosa che prima era impossibilitato a fare
  • maggiori idee creative: il coaching incoraggia l’espressione di idee creative da parte di tutti i membri di un team, senza paura che vengano ridicolizzate o scartate a priori. Si dice che da cosa nasca cosa, pertanto, può esserci una moltiplicazione di suggerimenti creativi
  • scoperta di talenti inespressi: molto spesso un manager, prima di fare coaching, non ha nessuna idea delle risorse nascoste che ha a disposizione, tramite il coaching scoprirà talenti inespressi, soluzioni inesplorate che solo il collaboratore che svolge regolarmente un compito riesce ad individuare
  • personale più proattivo: le persone che lavorano in un ambiente in cui si sentono apprezzate saranno quelle che faranno sempre del loro meglio prima ancora che glielo si chieda a differenza dei dipendenti di aziende in cui non si riconosce alle persone il loro valore
  • aumento della flessibilità e adattamento ai cambiamenti: il fulcro del coaching è il cambiamento, l’essere reattivi e responsabili, in futuro la necessità di flessibilità non diminuirà aumenterà. Maggiore competizione sul mercato, innovazioni tecnologiche, incertezza economica e instabilità sociale faranno si che sopravviveranno solo le persone flessibili e dotate di buone capacità di ripresa
  • personale maggiormente motivato: il coaching aiuta le persone a scoprire la proprio automotivazione
  • cambiamento di cultura: il coaching facilita il cambiamento culturale aziendale
  • fornisce un’abilità utile per tutta la vita: il coaching fa assumere comportamenti e atteggiamenti che si integrano nella persona e che verranno tenuti anche al di fuori dell’ambito del lavoro.

Parlando di numeri, da un’indagine della società di consulenza Price Waterhouse Cooper effettuata su richiesta dell’International Coach Federation, associazione a livello mondiale di coach professionisti, è emerso che i benefici dell’utilizzo del coaching applicato ai collaboratori sono i seguenti:

  • Aumento della produttività: 70% miglioramento delle performance

          61% miglioramento del business management 

57% miglioramento del Time Management

51% miglioramento dell’efficacia del lavoro in del team

  • Dipendenti positivi: 80% hanno migliorato la sicurezza di se

          73% Hanno migliorato le relazioni

                                                    72% Hanno migliorato le capacità di comunicazione

         67% Hanno migliorato il work/life balance

 

Il ritorno di investimento è stato dell’ 86%.

La soddisfazioni dei clienti è stata del 99% e il 96% ripeterebbe l’esperienza.

Dati ufficiali da International Coach Federation.


Vai all'archivio