Temporary Manager · Export Manager · Controllo di gestione

Ottimizzare i flussi di lavoro della tua impresa per superare la crisi

Oggi una delle priorità aziendali è rappresentata dalla riduzione degli sprechi e dall’aumento dell’efficienza all’interno del processo amministrativo e finanziario. Gli sprechi negli uffici amministrativi sono nascosti e quindi molto difficili da individuare un modo per riconoscerli è rappresentato dalla lean organization. In questo nuovo processo tutti i dipendenti vengono coinvolti nella redifinizione delle modalità di lavoro generando così un aumento della produttività e, in generale, un miglioramento del clima lavorativo.

Infatti tramite questo nuovo pensiero si concentra l’attenzione su come vengono gestite le informazioni nelle fasi di creazione, trasformazione, elaborazione e trasferimento nei vari uffici al fine di ridurre al minimo le risorse impiegate e, di conseguenza, i costi.

Il punto di partenza consiste nell’identificazione degli sprechi ad ogni livello per arrivare ad eliminarli e produrre di più con il minimo costo. A questo scopo bisogna identificare ciò che vale ossia il prodotto/servizio in grado di soddisfare le esigenze ed i bisogni del cliente ad un dato prezzo in un determinato momento. Solo in tal caso il consumo di risorse è giustificato, in altre situazioni è MUDA ossia spreco.

In secondo luogo è necessario individuare le attività che creano valore cioè tutte quelle attività il cui costo può essere trasferito sul cliente, le altre sono inutili quindi vanno eliminate.

A questo punto la definizione del prodotto/servizio “scorre” senza interruzioni e si è in grado di progettare, programmare e realizzare solo quello che desidera il cliente nel momento in cui lo vuole.

L’applicazione della lean organization non è fine a se stessa: una volta concluso il processo si deve ricominciare per individuare nuovi sprechi ed eliminarli, tendendo, quindi, alla perfezione (KAIZEN).

I risultati?

Incremento della redditività e dei flussi di cassa.

Allo stato attuale dei mercati la sopravvivenza di un’azienda dipende da un cambio di mentalità, da un nuovo modo di ragionare: produrre di più consumando di meno favorendo così uno sviluppo competitivo sostenibile nel tempo.

Sei interessato ad una consulenza? Contattami ora!


Vai all'archivio